Start Now, Download Oval. App Store Google Play

Discover tips and tricks on how to save and invest money by Oval Money


In molti, a marzo 2020, si sono spinti a gridare "al ribasso" su un mercato azionario che ha perso più del 30% in poche settimane, per poi recuperare completamente nel giro di un paio di mesi (per quanto riguarda USA e Cina, mentre Europa e Giappone ancora stentano). Ecco quindi che uscire o entrare sui mercati in base alle emozioni è sempre una scelta sbagliata.

In questo momento, i mercati hanno valutazioni decisamente elevate (il CAPE di Shiller a 10 anni ha un valore superiore a 30, storicamente solo la bolla delle Dotcom era superiore) ma il trend di fondo rimane rialzista.

Questo perché ciò che può essere frainteso, è che l'andamento negativo di marzo 2020 non era un mercato orso (avete mai visto un Bear Market di 2 settimane?), ma una correzione (certo, molto forte senza dubbio ma pur sempre una correzione) di un trend rialzista che come possiamo vedere dal grafico dura ormai dal 2009.

Indice S&P500, Fonte: Yahoo Finance

Perciò, da bravi investitori, dobbiamo stare attenti a cogliere questi dettagli, e se da un lato restiamo costruttivi nel breve termine grazie al trend, questo non vuol dire unirsi all'esercito di improvvisati che nell'ultimo periodo sta acquistando sui massimi a mani basse (vedi utenti di siti di trading a costo zero e così via), e come testimoniato dalla rinnovata “avidità sui mercati”, che possiamo notare dal Fear and Greed Index.

In particolare resta una debolezza di fondo (i principali indicatori restano a livelli bassi rispetto allo scorso anno, seppur in recupero, ma fare peggio era onestamente difficile), come riportato dal grafico qui sotto:

Fonte: Dati economici agosto, rielaborazione Colazione a Wall Street, Fonte: Investing.com

Così in questo momento seppur esposti sull'azionario, abbiamo iniziato a posizionarci sulla "parte bassa" della nostra forchetta riservata alla parte rischiosa di portafoglio, con un incremento della quota di Cash, in modo da essere pronti quando un'altra correzione dovesse verificarsi (settembre è storicamente il mese peggiore per le Borse, non è detto che capiti anche quest'anno ma mai dire mai).

Contemporaneamente restiamo esposti con una piccola quota strategica di oro (già da parecchi mesi con profitti in doppia cifra) e l'incremento delle logiche di Piani di accumulo di capitale (PAC), soprattutto nei mercati dalle valutazioni più elevate.

Ma veniamo ad un altro punto fondamentale, ovvero: guardando alla crescita futura del nostro capitale, su orizzonti a 7-10 anni, quale dovrebbe essere una corretta strategia sulla parte azionaria? Anche qui, fermo restando che “a comprare tutto il mondo non si sbaglia mai”, lo spunto che vogliamo lasciarvi questo mese è di concentrarvi sui possibili “megatrend” che potrebbero cambiare (o stanno già cambiando) il mondo nei prossimi anni. Ne vogliamo conoscere alcuni?

Invecchiamento della popolazione: con l'aumento della speranza di vita e dell'età, esistono aziende specializzate  in attività di assistenza, cura e servizi specifici a loro dedicati

Robotica: una nuova rivoluzione industriale, con l'automatizzazione di molti processi nelle fabbriche, oppure robot in ambito sanitario (vedi nano-medicina o esoscheletri per la riabilitazione)

Scarsità di acqua: l'acqua è la fonte primaria di sostentamento nonché una grande fonte di energia pulita. Ci sono quindi aziende specializzate nel trattamento, nella produzione e nella dissalazione della stessa.

Cambiamento climatico: i problemi delle elevate temperature, lo scioglimento dei ghiacciai, l'innalzamento del livello del mare, le emissioni di CO2, ci sono aziende che puntano a contrastare questi fenomeni che oggi impattano fortemente nella vita delle persone e non si possono più ignorare

Internet of Things: oggetti collegati alla tecnologia, elettrodomestici "intelligenti", che comunicano tra loro e con noi tramite la rete, il tutto per renderci la vita migliore

Cyber Security: pensiamo quanti attacchi informatici alle aziende vengono effettuati ogni anno, con ingenti danni economici, e quanto sia necessario (non solo per le aziende ma anche per i privati) dotarsi di sistemi adeguati e moderni di difesa

Blockchain: una nuova modalità disintermediata per effettuare transazioni, dalle cartelle cliniche ai futuri atti notarili, alla nascita del Bitcoin, una nuova modalità di interazione tra soggetti

Che dire, davvero un bel ventaglio di opzioni su cui poter posizionare i portafogli per la parte più “dinamica”, guardando ovviamente a logiche di ANNI ed integrandole ad esempio con ingressi frazionati periodici (vedi i PAC sopra).

Alla prossima!

Articolo a cura di Colazione a Wall Street, questa pubblicazione e le fonti riportate sono frutto esclusivo dell'esperienza e del libero pensiero dell'autore. Oval non fornisce consulenza finanziaria, il tuo capitale è a rischio, le performance passate non sono indicative della rendita futura.

Scarica l'app

#BeMoneyWise

App Store Google Play