Start Now, Download Oval. App Store Google Play

Discover tips and tricks on how to save and invest money by Oval Money

Dopo il FTSE MIB a rappresentare il mercato italiano e lo S&P 500 americano, siamo tornati con un nuovo prodotto a capitale protetto dedicato al mercato europeo. Per farlo abbiamo scelto l'EURO STOXX, il più importante indice per tracciare le aziende europee.

Ma c’è di più, nell’ambito di questo indice ci siamo concentrati sull’EURO STOXX Select Dividend 30, che tiene traccia solo delle 30 migliori aziende di 11 paesi dell'Eurozona (Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Spagna e Germania), quelle che pagano i dividendi più alti agli investitori.

Perché le aziende pagano i dividendi?


Prima di tutto, spieghiamo cosa sono i dividendi. I dividendi sono quella parte di utile aziendale che, in caso di crescita, viene distribuito agli investitori in base al numero di azioni che essi detengono nella società. Si tratta di una sorta di bonus per gli investitori.

Non tutte le aziende distribuiscono dividendi. Alcune società, soprattutto se di dimensioni medio-piccole, conservano tutti i profitti per reinvestire nell'azienda e nella sua crescita. Le società più mature con profitti e andamento costante invece, spesso hanno meno necessità di reinvestire i profitti e possono quindi distribuirne una parte ai propri investitori.

Perché scegliere questo indice?

Investendo in Eureka non si ottengono dividendi, ma il fatto che queste società abbiano dividendi elevati e distribuiti in modo coerente è un indicatore della stabilità della società su un lungo periodo di tempo. In generale, quindi, le società che pagano dividendi attirano più investitori, generando un aumento della domanda delle proprie azioni.

Le aziende dell'indice coprono i tradizionali grandi settori industriali che hanno trainato l'economia europea come le assicurazioni, l’automotive, i beni e servizi industriali. Nell’indice troviamo una forte presenza di Germania e Francia. L'Italia con le aziende portabandiera, rappresenta oltre il 6,5% della composizione.

Quali aziende troviamo all'interno dell'indice?

Le aziende più grandi dell'indice sono quelle bancarie e assicurative, di cui fanno parte le tre con i più alti profitti in Europa: Assicurazioni Generali in Italia, AXA in Francia e Allianz in Germania. Generali è nata a Trieste nel 1831 sotto l'impero austro-italiano, anche se oggi il suo logo oggi riprende l'immagine del Leone di Venezia. Il termine ‘Generali’ indica come la compagnia si occupasse già in origine di ogni ramo assicurativo: dal marittimo, agli incendi, fino alle assicurazioni sulla vita. AXA è stata fondata a Parigi nel 1816 con il nome di “Mutuelle de L'assurance contre L'incendie” ma ha cambiato il suo nome in AXA nel 1985. In ottica di espansione mondiale, l'amministratore delegato dell'epoca cercava un nome facile da pronunciare in qualsiasi lingua e assunse una società di consulenza che effettuò una delle prime ricerche assistite dal computer. Allianz è stata fondata nel 1890 a Berlino, l'ultima delle tre in ordine di tempo, ma non di importanza. Nel 1900, la compagnia divenne il primo assicuratore a ottenere la licenza per la distribuzione di polizze aziendali. Oggi è la più grande compagnia di assicurazioni al mondo, con più di 150.000 dipendenti operanti in 70 paesi diversi, e oltre 85 milioni di clienti.

Altro colosso che sicuramente conoscerai è la BMW, nata nel 1916 come costruttore di motori per aerei. La BMW ha iniziato a produrre automobili nel 1928 e nel 1955 la BMW Isetta, inizialmente creata dall'azienda italiana ISO, è diventata l'auto monocilindrica più venduta al mondo con 161.728 unità vendute. Oggi l’azienda ha stabilimenti di produzione in tutto il mondo tra Germania, Indonesia, Messico, Stati Uniti, Sudafrica, Egitto, Thailandia, Malesia e India.

Non solo: l’indice è composto in alta percentuale anche dai settori Real Estate (13,33%), Beni e Servizi (10%), Telecomunicazioni (6,67%), Media (3,33%) e altri che abbracciano tutti gli aspetti della nostra vita quotidiana.

L'indice ha incrementato i rendimenti del 2.3% dal 2005, prima del crollo del mercato del febbraio 2020, e nonostante il trend di crescita degli ultimi mesi, non è ancora tornato ai livelli pre-emergenza COVID-19.

Eureka: le caratteristiche

Con Eureka hai l'opportunità di investire a partire da 100€ in un prodotto che segue l’indice l'EURO STOXX Dividend Select 30. Ma c’è molto di più:

- Alla scadenza dei 5 anni di maturità del prodotto, avrai il 100% di partecipazione alla performance dell’indice. A titolo esemplificativo, investendo 10.000€, nel caso di un rendimento positivo del 20% otterrai 12.000€.

- Il tuo investimento iniziale è protetto al 100% alla scadenza dei 5 anni di maturità. In poche parole, investendo 10.000€, qualora alla scadenza l’indice dovesse avere un rendimento negativo, otterrai comunque 10.000€.

- Se vuoi disinvestire, puoi farlo dopo i primi 100 giorni al prezzo di mercato di fine giornata indicato in app, con un'esposizione massima del 10% (è il massimo che potrai perdere, a prescindere dall’andamento dell'indice).

- Come per gli altri prodotti a capitale protetto, Eureka ha un periodo di sottoscrizione. Raccoglieremo gli ordini fino al 24 settembre ed entro questa data potrai incrementare il tuo investimento, che partirà il 25 settembre. Anche per questo prodotto non è possibile impostare investimenti ricorrenti.

Qual è il potenziale ritorno?


I prodotti a capitale protetto offerti da Oval sono un modo per far crescere i tuoi risparmi senza il rischio di perdere il capitale iniziale investito.

Il prodotto è destinato ad essere offerto agli investitori al dettaglio che abbiano una conoscenza approfondita e una comprensione esaustiva del prodotto e degli specifici rischi e benefici ad esso associati come spiegati nel KID, con esperienza negli investimenti in prodotti similmente complessi; siano alla ricerca di un investimento che rifletta la loro aspettativa che i sottostanti aumenteranno il proprio valore nel tempo; siano alla ricerca di un'opportunità di investimento che garantisca il capitale e un premio alla scadenza; e abbiano un orizzonte temporale di investimento di medio-lungo periodo.

Se confrontiamo la performance potenziale di Eureka con un conto deposito di una qualsiasi banca italiana, che oggi offre circa lo 0,1% (media delle grandi banche che oggi offrono un conto risparmio a termine), questo è uno scenario del potenziale ritorno del prodotto.

* Rappresentazione del Best Case Scenario, il Worst Case Scenario offre il ritorno minimo di 10.000€. Performance indicativa futura come per lo scenario nel KID. Le performance passate non sono un indicatore affidabile delle performance future.

Segnali dai mercati

Siamo entusiasti di questo prodotto e di questa opportunità di investimento per diversi motivi:

- Il 21 luglio 2020 i leader dell'UE hanno concordato un pacchetto globale di 1.824,3 miliardi di euro che combina un quadro finanziario pluriennale e un fondo di recupero per aiutare a ricostruire le imprese europee dopo il COVID-19.

- I mercati europei hanno una componente più elevata di titoli ciclici, il 50% della capitalizzazione di mercato rispetto al 34% degli Stati Uniti. Le aziende cicliche sono quelle che recuperano più velocemente quando l'economia inizia a riprendersi.

- Le azioni europee hanno anche un'enorme esposizione ai temi globali, con il 54% dei ricavi delle aziende europee che provengono da attività extra-europee. Ad esempio, i grandi marchi del lusso si espongono a un mercato asiatico che è in rapida ripresa.

In Oval siamo orgogliosi di essere europei e crediamo che questo sia il momento di investire nel futuro del nostro continente, sempre con la serenità che l’investimento iniziale sia al sicuro.

Il tuo capitale è a rischio e le performance passate potrebbero non essere un indicatore reale dei risultati futuri. Oval Money non è autorizzata a fornire consulenza finanziaria, in caso di ulteriori domande si consiglia il parere di un esperto.

Scarica l'app

#BeMoneyWise

App Store Google Play