Start Now, Download Oval. App Store Google Play

Discover tips and tricks on how to save and invest money by Oval Money


Un'opzione è un contratto. Esistono due tipologie di opzioni di base, dette call e put.

Opzioni call: come funzionano

Un'opzione call conferisce il diritto, ma non l’obbligo, di acquistare il sottostante a un determinato prezzo  e a una data specifica. Facciamo un semplice esempio: hai una pasticceria e produci solo torta di mele. Vuoi assicurarti che il prezzo degli ingredienti rimanga sempre costante perché devi vendere la torta sempre allo stesso prezzo.

Per farlo, puoi stipulare un contratto annuale con un fornitore per l’acquisto di mele a 0,10 € l’una. Di solito questo contratto ha un costo per te, poiché sei l’acquirente: diciamo il 10% del valore. Se fai un contratto per 10.000 mele, il valore del contratto sarà 10.000 * 0,10 = 1.000 €. Il costo dell'opzione è quindi 1.000 * 10% = 100 €.

  • In questo modo ti assicuri che nel caso di un calo nel raccolto e nell’offerta di mele, che al mercato arriveranno a costare 0,20€ l’una, il tuo prezzo rimarrà comunque 0,10 € e non aumenterà a causa delle condizioni del mercato.
  • Se invece il prezzo delle mele cala a 0,05 € puoi scegliere di non utilizzare quel contratto, perdendo i 100 € ma con la possibilità di acquistare le mele a 0,05 € l’una, che per l’intera fornitura sarà 10.000 * 0,05 = 500 €. Il costo per la fornitura sarà di 500 € per le mele più 100 € per il contratto di opzione, ovvero 600 €, sempre inferiore ai 1.000 € del contratto precedente.

Nel mercato azionario, queste opzioni sono utilizzate per garantire un prezzo sulle azioni e scommettere sul mercato. Ad esempio, supponiamo che ci sia la convinzione che il valore delle azioni BMW aumenti nel tempo. Puoi spendere 60 € per acquistare un’azione e attendere fino al momento in cui questa sale di valore. Se dopo un anno il prezzo è di 100 €, guadagnerai 40 €. Se invece il prezzo delle azioni scende a 20 €, avrai perso 40 €.

Scegliendo di acquistare un'opzione invece di un’azione della compagnia, stipulerai un contratto annuale per acquistare le azioni di BMW a 60 €. Se questo contratto ti costa il 10%, dovrai sostenere un costo di 6 €. Con questa opzione:

  • spenderai solo 6 € e non 60 € per acquistare l'esposizione alla BMW
  • se il prezzo dell’azione sale a 100 € in un anno, puoi utilizzare il contratto o, come si dice in finanza, esercitare l'opzione per acquistare un’azione 60 € e rivenderla immediatamente sul mercato per 100 €. Il tuo profitto sarà 100-60-6 = 34 €
  • se il prezzo dell'azione scende a 20 €, puoi scegliere di non utilizzare il contratto e di non acquistare la quota per 60 €, e per tutto questo avrai speso solo 6 €.

Opzioni put: come funzionano

Un'opzione put è esattamente l'opposto dell’opzione call, poiché conferisce il diritto, ma non l’obbligo, di vendere il sottostante a un determinato prezzo di un prezzo determinato e a una data specifica.

Mettiamo che tu abbia una fattoria e un allevamento di mucche. Vuoi assicurarti di vendere il latte sempre ad uno specifico prezzo, per avere una certa sicurezza sulle tue entrate. A questo scopo, stipuli un contratto con qualcuno che comprerà il tuo latte per un anno al prezzo di 1 € al litro. Contrattate la vendita di 10.000 litri di latte, quindi il valore totale del contratto è 10.000 * 1 = 10.000 €. Il costo di questo contratto è del 10%, quindi 10.000 * 10% = € 1.000.

  • Nel caso in cui l’anno successivo la domanda di latte sia molto più bassa a causa dell'aumento di consumo di latte alternativo e il prezzo al litro passi a 0,50 €, allora potrai utilizzare il tuo contratto vendendo sempre ogni litro ad 1 € e ottenendo un profitto totale di 1 * 10.000 litri - 1.000 € del contratto = 9.000 €.
  • Se invece il consumo di latte dovesse aumentare in modo significativo e il prezzo passasse a 2 € al litro, potrai scegliere di non esercitare il contratto e vendere direttamente sul mercato, ottenendo un profitto di 10.000 litri * 2 -1.000 € del contratto = 19.000 €.

Torniamo al mercato azionario: così come puoi acquistare un'opzione call, puoi scegliere di acquistare un'opzione put, scommettendo che il prezzo delle azioni di un singolo titolo scenderanno.

Facciamo l’esempio di Tesla. Oggi il prezzo di un’azione è di 1.200 €. Con un'opzione put pagherai solo il 10% del prezzo dell’azione, quindi 120 €, sperando che in un anno il prezzo scenda. Se dopo un anno il prezzo arriva a 800 €, avrai il diritto di utilizzare il contratto ed esercitare l'opzione put, vendendo la tua azione di Tesla a 1.200 €.

Così, acquisterai una quota di mercato per 800 € e la venderai per 1.200 € immediatamente dopo. Questo ti darà un profitto di 280 €, ottenuto dalla vendita allo strike price (1.200 €) meno il costo dell'opzione (120 €) e il costo di acquisto al prezzo di mercato del momento (800 €). Se il prezzo di Tesla invece in un anno dovesse continuare a crescere fino a raggiungere quota 1.600 €, potrai scegliere di non utilizzare il contratto perdendo solo i 120 € dell’opzione

Troppi termini sconosciuti? Facciamo chiarezza sulla terminologia di base in tema di opzioni.

Long: significa che stai acquistando l'opzione e hai il diritto di scegliere se utilizzarla o meno.

Short: significa che stai vendendo l'opzione, se l'acquirente sceglie di usarla hai l'obbligo di esercitare il contratto.

Prezzo di esercizio: è il prezzo concordato nel contratto di opzione a cui è possibile acquistare (per un'opzione call) o vendere (per un'opzione put) l’azione.

Payoff: è la curva che determina la differenza tra il prezzo effettivo delle azioni e il prezzo di esercizio.

Premio: è la percentuale pagata per l'opzione sul valore del contratto. Negli esempi che abbiamo fatto sopra il premio era del 10%, ma può cambiare in base alle condizioni del contratto. Funziona proprio come per un’assicurazione sanitaria, dove il premio assicurativo è più elevato se si è anziani o malati, perché tiene conto della maggiore probabilità che si debba ricorrere alla copertura.

Profitto: si ottiene dal payoff meno il Premio.


Il tuo capitale è a rischio e le performance passate potrebbero non essere un indicatore reale dei risultati futuri. Oval Money non è autorizzata a fornire consulenza finanziaria, in caso di ulteriori domande si consiglia il parere di un esperto.

Scarica l'app

#BeMoneyWise

App Store Google Play