Start Now, Download Oval. App Store Google Play

Discover tips and tricks on how to save and invest money by Oval Money


Nonostante il titolo non sia dei più accattivanti, questo non vuole essere un articolo tecnico. Piuttosto, vogliamo spiegarvi perché abbiamo creato una pagina come questa, nella quale pubblichiamo tutte le criticità che stiamo incontrando nella connessione tra la nostra app e i sistemi informativi delle banche.

Collegare Oval al tuo conto, o ai tuoi conti correnti bancari, è un servizio che abbiamo sviluppato tempo addietro per permetterti di gestire al meglio le tue finanze. Da una sola schermata dell’app Oval hai la possibilità di ottenere informazioni aggiornate sulle tue transazioni, sulle spese che stai facendo, sulle categorie più gettonate: in pratica, collegando Oval ai tuoi conti correnti possiamo darti delle informazioni utili sulle tue abitudini di spesa che difficilmente otterresti leggendo le righe di un estratto conto.

Entra in gioco la direttiva PSD2 e aumenta la complessità

Poi, a settembre 2019 è entrata in vigore la Payment Services Directive 2, la direttiva comunitaria nota come PSD2. Tra le novità, la direttiva ha trasformato in obbligo ciò che prima era una facoltà: le banche, infatti, adesso devono fornire i dati delle transazioni dei loro clienti ad operatori autorizzati (tra cui Oval), ovviamente previo consenso dell’utente finale.

Noi questo lo facevamo anche prima, quindi cos’è cambiato? La differenza più importante, almeno in questa fase, è il modo in cui ci colleghiamo e comunichiamo con i sistemi delle banche. È un modo che ci viene imposto da PSD2, è assolutamente sicuro e più evoluto del precedente ma anche molto più complesso dal punto di vista dell’architettura tecnica. Per venire al succo, prima di PSD2 la qualità di questo servizio dipendeva in larga parte da noi, ora è invece legata al funzionamento di un ecosistema composto da diversi attori: se qualcosa – anche al di là del nostro controllo – non funziona come dovrebbe, il servizio subisce degli intoppi.

Dal punto di vista tecnico, il limite più importante con cui abbiamo a che fare ogni giorno è l’assenza di uno standard unico, che ha reso questa prima fase molto più laboriosa del previsto: a volte i dati che riceviamo dai sistemi esterni sono incompleti, a volte le interfacce non funzionano come dovrebbero e, in ogni caso, c’è un grosso lavoro di normalizzazione dei risultati a nostro carico. Per farla breve, le banche devono adeguarsi a PSD2 e lo stanno facendo, come testimonia il numero sempre maggiore di istituti conformi alla direttiva, ma in questa fase ad un aumento di quantità non corrisponde sempre un analogo livello di qualità del servizio che ci viene offerto.

Anche questa è una sfida, e la affrontiamo tutti insieme

Abbiamo dimostrato più volte che le sfide ci piacciono, e questa non fa eccezione. In un momento in cui raggiungere la propria filiale è difficile anche per effettuare le operazioni più semplici, stiamo lavorando per collegare a Oval il maggior numero possibile di banche sfruttando metodologie conformi a PSD2; abbiamo integrato quasi tutte quelle italiane e continuiamo a lavorare per ampliare l’elenco e risolvere le criticità che si presentano lungo il cammino. Criticità che purtroppo ci sono state, ci sono e causano un’esperienza utente non ottimale, come per esempio il fatto che in alcuni casi il login venga richiesto per 2 volte anziché una sola.

Siamo sicuri che la situazione migliorerà e che PSD2 ci permetterà - come nelle sue intenzioni originali - di sviluppare servizi innovativi a favore dei nostri utenti. Il problema, se così lo possiamo definire, è che in questo momento il mercato è nella fase di adeguamento a PSD2, non di costruzione: ora bisogna lottare per offrire lo stesso livello di servizio che prima era del tutto naturale, ma questo ci spianerà la strada per tante novità che vi proporremo nel prossimo futuro e che andranno ben oltre l’aggregazione delle informazioni dei conti correnti o la categorizzazione delle spese.

Nel frattempo, il fatto di avere una community affezionata, vicina ai nostri valori e alla nostra cultura è fondamentale per migliorare il servizio che offriamo. Vi chiediamo quindi non solo di controllare la pagina relativa ai problemi di connessione con le banche, ma di segnalarci tempestivamente ogni genere di difficoltà, intoppo, errore che doveste rilevare, così da permetterci di indagare sulla causa e proporre soluzioni tempestive. Insieme, come sempre, faremo grandi cose.

Scarica l'app

#BeMoneyWise

App Store Google Play