Start Now, Download Oval. App Store Google Play

Discover tips and tricks on how to save and invest money by Oval Money

Esattamente un anno fa Usman ha fatto il suo ingresso nel nostro ufficio di Londra.
Laureato in giurisprudenza, sembra il classico bravo ragazzo... ma quando prende di mira il collega Pacino (come vedrete) sono dolori!


È partito subito in quarta, diventando il punto di riferimento per tutte le questioni legate a rischi e compliance. Lavora senza sosta, ma è anche alla mano e riesce a far sì che ogni giorno sembri un po' un venerdì - stemperando la tensione quando è alta! In occasione del suo Oval Birthday, non vediamo l'ora di farvelo conoscere meglio.

Un anno di Usman in numeri

📄 oltre 600 articoli legali letti

🍺 oltre 3.500 birre necessarie per dimenticare gli articoli legali citati sopra

👨‍🏫 38 ore di corsi di aggiornamento

👁 2 posizioni che si apriranno nel team di compliance (tenete gli occhi aperti!)

👨‍👦‍👦 20 persone gestite contemporaneamente prima di Oval


1. Che idea avevi di Oval prima di entrare nel team?
Avendo lavorando in compagnie con una terribile cultura aziendale in passato, ero determinato ad assicurarmi che il mio nuovo datore di lavoro fosse diverso. Durante tutto il processo di selezione ho cercato indizi sulla reale cultura aziendale, sapendo che molte aziende mostrano un'immagine tutta rose, fiori e arcobaleni che ti accolgono in ufficio tutte le mattine, ma poche sono davvero così.

Oval sembrava davvero un posto piacevole dove lavorare: la cultura "generale" era attraente e gli sforzi fatti per soddisfare tutti sembravano autentici. Quello che mi ha colpito di più però è stato come la cultura "personale" fosse tenuta in considerazione. C'era davvero spazio per il mio metodo di lavoro e la mia personalità in Oval!
Per rispondere alla domanda iniziale, la mia idea di Oval era di una startup gestita da persone determinate a lanciare l'app più intuitiva ed incentrata sul cliente per permettere ai suoi utenti di capire l'utilità del denaro.  Mi aspettavo di entrare a far parte di un gruppo che non seguisse troppo le regole, a cui non importasse troppo come le cose vengono fatte abitualmente. E soprattutto, mi aspettavo di entrare in un gruppo che avesse un sacco di m***a da farmi spalare.

2. Dopo un anno in Oval, le aspettative sono state soddisfatte?
Beh, sono ancora qui, no?! Di mia volontà. Totalmente di mia volontà. Non sono certo tenuto in ostaggio nell'ufficio di Torino legato mani e piedi con degli spaghetti ad una sedia  😂

Penso che ognuno abbia uno stile di lavoro diverso, ma ciononostante molti datori di lavoro obbligano tutti a lavorare nello stesso modo. Oval mi ha promesso qualcosa di diverso ed ha mantenuto la promessa. Ci sono alcune regole di base affinché tutti siano allineati agli obiettivi di prodotto, quindi ci sono riunioni ed eventi per cui bisogna rispettare gli orari, ma a parte questo nessuno si lamenta se si arriva 20 minuti più tardi in ufficio, o se si va via un'ora prima, o ancora se si fa una pausa pranzo più lunga. Fintanto che contribuisci all'obiettivo comune, anche chiedendo aiuto se necessario, e vai d'accordo con tutti, puoi lavorare come vuoi.

Questa era un po' una bugia, non si è obbligati ad andare d'accordo con Pacino... se lo incontrerete, capirete cosa intendo.

3. Rifaresti la scelta di lavorare con Oval?
Sì, perché in aggiunta a quanto già detto, in Oval tutti sono volenterosi di aiutarti a crescere. Come in ogni posto di lavoro ci sono alti e bassi, ma se ne può discutere e i founders cercano davvero di venirti incontro. Per loro, la cultura di Oval non è scolpita nella pietra, ma è la somma della personalità di ciascuno. Perciò fanno del loro meglio per assorbire ogni nuovo assunto nella cultura aziendale e far in modo che anche lui/lei dia il suo contributo alla cultura Oval.

P.S. Non abbiamo mai assorbito la personalità di Pacino nella cultura aziendale. Come vi dicevo, vedrete se avrete l'occasione di incontrarlo.

4. Cosa ti piace fare quando non sei al lavoro?
Godermi le giornate di sole... e Londra mi tiene impegnato in quest'attività ben un giorno all'anno! Devo ancora capire come occupare gli altri 364 😆

5. Cosa ordini al bar?
Passo attraverso fasi in cui bevo sempre la stessa cosa fino alla nausea, prima di trovarne una nuova che mi fa ricominciare da capo. Al momento sono nella fase Budweiser.

6. Se potessi andare in qualsiasi posto, dove andresti?
Guadalupa: se non parlassero francese sarei già là!

P.S. Adeline, scherzavo!
P.P.S. Non scherzavo. Assolutamente no.

7. In cosa sei laureato?
In giurisprudenza.

8. Il tuo lavoro dei sogni?
Il biologo marino. Dico sul serio!

9. La tua più grande paura?
Non ho paura di nulla. A parte dei latticini, quelli mi fanno paura.

10. Citazione preferita?
Quando si spara, si spara. Non si parla.” Tuco - Il Buono, il Brutto e il Cattivo.

11. Cosa volevi essere da grande?
Volevo essere bellissimo.
Fortunatamente, ho raggiunto tutti i miei obiettivi in questo senso 😉

12. Per cosa vorresti essere ricordato?
In verità non ho mai desiderato essere famoso. Penso che sia terribile non avere privacy ed avere persone attorno solo per ciò che si può offrire loro e non perché apprezzano chi siamo veramente.

Scarica l'app

#BeMoneyWise

App Store Google Play