Start Now, Download Oval. App Store Google Play

Discover tips and tricks on how to save and invest money by Oval Money

La Seconda Direttiva sui Servizi di Pagamento (PSD2) è nata con l'obiettivo di rendere più sicuro e competitivo il mercato finanziario Europeo.

Il controllo dello storico delle tue transazioni bancarie passerà dalla Banca, nelle tue mani. Tra i vari benefici, questo potere di controllo ti garantirà il diritto di fornire a Third Parties Providers (fornitori terzi di servizi, come Oval) l'accesso alla lettura delle transazioni dei tuoi conti e delle tue carte, con la possibilità di consolidare tutte le informazioni e di renderle facilmente leggibili.

In sostanza, permetterà a noi di rendere la tua vita finanziaria più semplice e sicura.

Parlando di scadenze, ci siamo lasciati alle spalle la prima, con qualche segnale d'allarme. Il 13 Marzo 2019 infatti, le Banche avrebbero dovuto mettere in piedi un primo ambiente di test dove tutti i Third Party Providers (TPPs) avrebbero potuto testare le API (Application Programming Interface) che le Banche pianificano di rendere disponibili. Purtroppo, come riportato da Tink, il 41% delle banche non ha rispettato la scadenza.

Tralasciando le considerevoli penali imposte dall'Unione Europea, questi ritardi nell'adeguamento ci lasciano con il dubbio che i grandi istituti bancari non riescano ad implementare tutte le richieste della PSD2 in tempo per la seconda fondamentale data di scadenza. Ma anche e soprattutto, sono il segnale di una mancata comprensione dell'importanza di collaborare, per completare con successo la transazione verso l'open banking.

Senza l'ambiente di test preliminare infatti, i TPP non possono iniziare a testare le API aperte che regoleranno i loro rapporti con le banche da Settembre. Questi 3 mesi scarsi non dovrebbero essere un momento di stallo tra vecchio e nuovo, quanto piuttosto un'opportunità per le banche e i nuovi fornitori di servizi finanziari di lavorare insieme per assicurare prodotti di altissimo livello ai clienti finali, assicurandosi di rimanere tecnologicamente e finanziariamente competitivi.

Ed eccoci alla scadenza finale per la PSD2: il 14 Settembre 2019.
Entro questa data, tutte le banche dovranno essere in linea con i tre pilastri della Direttiva: sicurezza (Strong Customer Authentication), trasparenza e standard tecnologici. Senza considerare gli altri adattamenti necessari, altrettanto importanti.

Gli esperti di finanza si dividono sulle previsioni. Molti sono convinti del fatto che le banche semplicemente non siano pronte ad implementare tutti gli aspetti della PSD2, e quindi non rispetteranno del tutto la deadline finale, integrando passo dopo passo i vari punti della Direttiva. Ne deriverà che i TPP non riusciranno a leggere completamente le transazioni dei propri utenti.

Questo scenario porterà naturalmente le banche a subire multe e richiami da parte dell'UE. Inoltre, chi fallisce nell'implementazione rischia di essere superato da quei competitor che invece sono riusciti ad adattare la propria infrastruttura, rischiando di rimanere indietro e di dover colmare un enorme gap competitivo. In poche parole: non essere pronti per Settembre rappresenta un rischio enorme.

Se tutto andasse secondo i piani, il 14 Settembre dovremmo trovarci davanti ad uno scenario bancario ideale, in cui le commissioni legate alle transazioni sono solo un ricordo. Sovrapprezzi sugli acquisti online? Addio. Misure di sicurezza blande e poco efficienti? Addio. Monopolio delle banche sui nostri dati? Addio.

Ciò che la PSD2 dovrebbe portare con sè (come dicevamo, idealmente) è l'alba di un'era dominata da misure anti-frode efficaci, senza imposte e commissioni sui pagamenti online, e dove ogni utente avrà il pieno controllo dei propri dati finanziari. Eh si, anche la tua esperienza in Oval ne trarrà beneficio: potrai fornirci l'accesso ai dati delle tue transazioni, dai quali potremo capire quali sono le tue abitudini finanziarie e aiutarti a migliorarle, fornendoti i migliori prodotti in base alle tue esigenze.

Potremo salutare i prodotti "che vanno bene per tutti" offerti dalle banche e la finanza diventerà finalmente su misura per te.

Scarica l'app

#BeMoneyWise

App Store Google Play