Start Now, Download Oval. App Store Google Play

Discover tips and tricks on how to save and invest money by Oval Money

Dai, che te lo ricordi anche tu.

Il tiro di Holly dalla cima di una collina direttamente nel giardino di Benji, per sfidarlo? Mark Lenders, bello e dannato con i suoi risvoltini da tamarro, che si allena contro le onde dell’oceano? I campi da calcio così lunghi da far vedere la curvatura terrestre? I gemelli Derrik che fanno la catapulta infernale? Azioni lunghe una puntata intera? Palloni tirati così forte da bucare la rete?

Su, ammettilo che negli anni ‘80 c’eri anche tu, all’ora della merenda, a guardare tutte le puntate di Holly e Benji, a emozionarti con le loro inverosimili acrobazie calcistiche quanto, e forse di più, che con il calcio vero.

Detto questo, ammesso e non concesso che le azioni fantascientifiche (letteralmente, visto che un pallone non può cambiare traiettoria da solo) di Oliver Hutton e soci siano possibili, ti sei mai chiesto quale sarebbe il valore di cartellino del portiere e dell’attaccante più forte dei tornei giovanili del Giappone?

Super calciatori: epoche a confronto

La risposta è meno semplice di quello che pensi. In primo luogo, il motivo più immediato: i numeri da circo della New Team non li fa nessuno, e dunque nessun portiere e nessun attaccante sono paragonabili ai nostri beniamini preferiti.

In secondo luogo perché, cercando di essere coerenti con la storia, Oliver Hutton e Benjamin Price avrebbero giocato negli anni ‘80, e a quei tempi i calciatori muovevano cifre difficilmente comparabili con quelle di adesso.

Diego Armando Maradona, ad esempio, il campione assoluto di quegli anni, fu comprato dal Napoli al Barcellona per circa 13 miliardi di lire che oggi, tenendo conto dell’inflazione, sarebbero circa 15 milioni di euro; Marco Van Basten, tanto per dirne un altro, arrivò al Milan per 1,75 miliardi di lire, circa 3 milioni di oggi. Paragonato a Cristiano Ronaldo, ad esempio, acquistato dalla Juventus per la 'modica' cifra di 117 milioni di euro -una delle cifre più alte mai spese fino ad ora da un club italiano- sembra assurdo, vero?

Ma si sa, erano altri tempi, un altro calcio e, soprattutto, un’altra valuta. In fondo, è come quando investi: pensa a chi ha investito una piccola cifra dieci o venti anni fa e, grazie all'interesse composto, oggi si ritrova un capitale che mai avrebbe immaginato, nonostante la modesta somma iniziale. Cambiano i tempi, le valute, e il valore del denaro.

Così, per cercare di capirne di più abbiamo scartabellato tra i valori di cartellino dei giocatori più forti del Giappone, e abbiamo scoperto che il giocatore alla cui storia vera è ispirato il cartone Holly e Benji è Kazuyoshi Miura, che è davvero uno da imprese mitiche. Tanto per cominciare, oggi, a 50 anni suonati, gioca ancora. Anzi, è anche discretamente forte. Inoltre, è stato il primo giocatore giapponese di sempre a giocare all’estero: aveva solo 15 anni quando fece i bagagli e si trasferì prima in Brasile e poi in Italia, nel Genoa del 1994/95.

Purtroppo per lui, oggi, guadagna ‘solo’ 100 mila dollari l’anno: poca roba, per un calciatore. Certo, se Holly fosse vero, possiamo star certi che giocherebbe ancora e probabilmente farebbe ancora gol come il suo alter ego della vita reale, Miura. Solo che guadagnerebbe piuttosto poco.

Cifre stellari del calcio moderno

Ma non può essere! Holly, lo sappiamo, è troppo forte. Allora ci piace pensare che un calciatore-eroe-acrobata come lui e come il portierone Benji guadagnino molto (ma molto) di più. Così, abbiamo spostato la nostra attenzione su quanto guadagnano, oggi, i giocatori più forti del mondo. Il più ricco del mondo del pallone è Lionel Messi, che ogni anno, dal Barcellona, riceve 40 milioni di euro; segue in classifica il brasiliano del Paris Saint-Germain, Neymar, con 36 milioni; terzo Cristiano Ronaldo, che guadagna ‘solo’ 30 milioni all’anno. Cifre che ci sembrano decisamente più consone ai campioni della nostra infanzia.

Anche per Benji, che è portiere, ci siamo dedicati a fare il confronto con i suoi colleghi in carne ed ossa più pagati: ad esempio l’ex portiere della Roma, Allison, oggi al Liverpool, intasca ogni anno circa 7 milioni di euro. Appena un po’ di più dell’altro Paperone, Gigi Buffon, che per una stagione a Parigi guadagna 4 milioni di euro.

Ma non ci arrendiamo: in fondo, siamo convinti che Benji, creatura mitologica, guadagnerebbe molto di più.

Scarica l'app

#BeMoneyWise

App Store Google Play