Discover tips and tricks on how to save money.

Link to Oval Money website

Vi è mai successo di ricevere dei soldi insperati?

Magari li avete trovati in giro, sul marciapiede.

Forse ve li hanno allungati/donati genitori, nonni o parenti.

Oppure sono il risultato di un debito rientrato solo oggi: "Ah, ecco i 20 che ti dovevo!". Voi, nel frattempo, a forza di aspettare, ve ne eravate dimenticati e vi sembrano un piccolo dono dal cielo.

Secondo me vi è capitato, almeno una volta nella vita: se ritornate con la mente a quel momento, vi accorgerete forse che quei soldi non vi sono sembrati come tutti gli altri.

Pensate due volte a spendere quelli guadagnati con il sudore della fronte, messi da parte a fatica e risparmiati minuziosamente e di sicuro non li usate per cavolate.

Forse vi ricordate quanto siete stati invece più propensi a togliervi quello sfizio con i "Soldi arrivati dal cielo", magari in un momento in cui non è che navigaste proprio nell'oro e in cui sarebbe stato più razionale pensare di metterli da parte per gli imprevisti.

Ma cento euro non sono sempre cento euro?

Per trovare una risposta, affidiamoci nuovamente a Daniel Kahneman, lo psicologo di cui vi ho parlato nel primo articolo dedicato alla finanza comportamentale.

Insieme allo psicologo Adam Tversky ha condotto un esperimento che vi riassumo così:

  • si parla di biglietti del teatro da acquistare;
  • nell'esperimento, viene detto ad un primo gruppo di soggetti di ipotizzare di aver già comprato dei biglietti per il teatro e di accorgersi solo una volta arrivati di averli persi. Li ricomprerebbero? Circa il 40% delle persone risponde di sì.  
  • Ad un secondo gruppo viene invece chiesto di ipotizzare di arrivare a teatro senza ancora aver preso i biglietti e di accorgersi una volta arrivati di aver perso i soldi destinati a comprarli. Tirerebbero fuori altri soldi per i biglietti? L'80% circa delle persone ha risposto di sì.

Link to Oval Money website

GLI SCOMPARTIMENTI MENTALI CHE NON SAPEVAMO DI AVERE

Come potrebbe essere spiegato questo modo di ragionare?

Secondo il principio della contabilità mentale o mental accounting studiato dalla finanza comportamentale, 100 euro non sono sempre 100 euro per la nostra mente: la destinazione e l'uso che ne facciamo dipende dalla loro origine, visto che suddividiamo inconsciamente i nostri soldi in scompartimenti con diverse etichette.

Nell'esempio del teatro, nel primo caso, la nostra mente attribuisce i soldi spesi per i biglietti perduti a un ipotetico cassettino dal nome "Intrattenimento-svago": per la nostra mente noi avremmo così esaurito i soldi destinati a quell'intento.

Nel secondo caso, non avendo ancora comprato i biglietti, quei soldi persi vanno a finire nella categoria "Imprevisti" (in fondo, la ritroviamo anche nel Monopoli!): per questo, sarebbe ancora libero un budget da destinare allo svago e quindi al teatro, permettendoci così di comprare i biglietti.

LA CONSAPEVOLEZZA VIENE IN NOSTRO AIUTO

Questa irrazionalità è la stessa per cui, se vinciamo alla lotteria, spendiamo i soldi per qualcosa che pensiamo normalmente di non poterci permettere.

La nostra mente ragiona dividendo i soldi in cassettini virtuali, il che in alcuni casi, penserete voi, potrebbe anche essere un bene: così ci fissiamo dei budget e diversifichiamo!

Non per forza lo facciamo in modo razionale e meditato e quindi corretto, vi rispondo.

Pensate a come sia poco lungimirante usare i "Soldi che arrivano dal cielo" per toglierci uno sfizio, quando magari abbiamo questioni ben più urgenti e prioritarie da sistemare: dovremmo essere noi a decidere cosa fare dei nostri risparmi, non trovate?

Vero è che è un meccanismo inconscio e di cui per la maggior parte del tempo non siamo consapevoli.

Possiamo però farci caso: non vi fate controllare dalla vostra mente e da ciò che ha già deciso, etichettate voi i vostri cassettini mentali, vedrete quanta soddisfazione in più ne ricaverete!

Per iniziare a risparmiare in modo più consapevole, scoprite Oval Money!    

Link to Oval Money website

#BeMoneyWise                                                                                               ‌

Download the app

Download the app

#BeMoneyWise

App Store Google Play