Discover tips and tricks on how to save money.

Non serve aver studiato filosofia per aver sentito la massima "Conosci te stesso": in realtà, basterebbe aver visto Matrix!

La sua origine si perde indietro nel tempo: si sa che faceva bella mostra di sé sul tempio di Apollo a Delfi e che viene spesso associata al filosofo greco Socrate, che esortava così i suoi allievi.

Ma che cosa vuol dire e con quale senso si diceva?

Al di là di quello che leggiamo spesso oggi, non era un semplice monito a conoscere meglio il proprio carattere e ad indagare la propria interiorità: queste parole parlano ai nostri limiti e ci esortano a conoscerli prima di agire.

Conosci i tuoi limiti

Non siamo tutti uguali e non abbiamo tutti gli stessi punti di forza e di debolezza, questo è indubbio.

Pensiamo a quando dobbiamo affrontare una nuova esperienza, che sia lavorativa o personale, circondati da persone che non conosciamo.

C'è chi ha una grossa facilità nell'intessere rapporti: passata un'ora, avrà già in rubrica numeri di nuovi amici e sarà già risultato simpatico a tutti.

Di solito, questo tipo di personalità viene guardato con grande invidia da chi è nato più orientato all'obiettivo che ai rapporti: mentre l'altro si sta facendo tutti amici, questo tipo di personalità avrà già portato a termine buona parte di ciò che doveva fare, studiando l'ambiente per non farsi cogliere impreparato.

In quale di questi due tipi vi riconoscete di più?

Certo, esistono le sfumature, il mondo non è bianco o nero ma piuttosto grigetto.

Eppure, pensate a quante fatiche ci avrebbe risparmiato, quando eravamo adolescenti e dovevamo ancora capire qual era il nostro posto nel mondo, capire grosso modo a quale gruppo appartenessimo.

Conosci te stesso per risparmiare di più

Arriviamo con un fast forward ad oggi: i patemi sono ormai alle spalle, abbiamo un lavoro, eppure non capiamo dove vadano a finire i nostri soldi. Non diciamo con precisione: a volte sembrano sparire in una dimensione parallela, dove non riusciamo più a rintracciarli.

Forse è perché abbiamo le mani bucate, e siamo persone generose che non negano soldi ad amici e parenti al grido di "Ma sì, poi quando li hai me li restituisci, non c'è fretta!"?

Oppure siamo concentrati sul nostro futuro professionale e non ci lesiniamo corsi di aggiornamento, libri per approfondire, trasferte per eventi e, puff! Prima che arrivi lo stipendio ci siamo già fumati gran parte dei soldi e ci tocca andare avanti a scatolette?

Che poi, magari, in entrambi i casi siamo pure contenti così, questa è la vita che vogliamo e vogliamo essere proprio quel tipo di persona.

Però, siete sicuri di esserne proprio consapevoli e di conoscere le vostre priorità?

Magari, essendo solo un po' meno generosi, ci scapperebbe quella vacanza che vi sfugge da tempo.

Oppure, accettando di essere un po' meno preparati del solito, vi concedereste qualche cena fuori in più con la vostra fidanzata, che a forza di mangiare scatolette si sta un pochino scocciando.          

Conosci te stesso per investire meglio

Se hai già affrontato l'esperienza di investire i tuoi soldi, ti sarai già confrontato con i tuoi fantasmi, quelli che non sapevi nemmeno di avere vicino da sempre.  

Non c'è prova più utile dell'esperienza: magari sei quello che ha minimizzato le sue paure con il consulente, dicendo che volevi guadagnare e che non avevi paura di vedere oscillare (in giù!) i tuoi soldi, per poi scoprire di avere un futuro certo da stalker, quando sei riuscito a rintracciare anche il telefono di casa del povero consulente, che per non farsi chiamare ogni giorno da te si negava con le scuse più fantasiose. Il tuo carattere ansioso ha avuto la meglio, e la tua avversione alle perdite supera qualunque altra valutazione possibile.

Oppure, proprio tu che vantavi indipendenza e sangue freddo, hai finito per seguire i consigli di tutti, tranne che del professionista che ti seguiva: ti sei trovato ad ascoltare avidamente i risultati di borsa anche dai TG notturni, a scambiarti consigli sul titolo vincente anche con il macellaio da cui stavi comprando gli hamburger e a seguire l'opinione del tuo amico che lavora in America che lì, si sa, le notizie arrivano prima. L'istinto gregario ha mietuto un'altra vittima.

Insomma, avrai capito che possiamo essere soggetti ad errori diversi: anche risparmiare ci può mettere faccia a faccia con noi stessi, ma se ci conosciamo, possiamo fare qualche errore in meno!

Nelle prossime puntate insieme, vedremo un po' di errori studiati dalla finanza comportamentale in cui potremmo incorrere: anche qui, conoscere è potere, chissà che non ci evitiamo qualche scivolone!

Per automatizzare e toglierti dalla trappola dell'emozione, scopri Oval Money!  

#BeMoneyWise

Download the app

Download the app

#BeMoneyWise

App Store Google Play